domenica 16 aprile 2017

ALLEATI DI POTERE || 8# L' Ippopotamo - La Rinascita

L' Ippopotamo - La Rinascita


L’ ippopotamo è la levatrice del Calderone. In Egitto è la dea Tarät ( Taueret) che assiste alle nascite. La vediamo sulle mura dei templi mentre assiste alla nascita del sole ogni mattina dopo che ha completato il suo viaggio attraverso gli Inferi.
Nella tomba di Tutankhamen c’erano tre giacigli. Il primo era quello dell’ ippopotami che simboleggia la nascita nella forma fisica, il secondo apparteneva alla vacca che corrisponde all’ accesso al piano astrale il terzo era il letto del leone che ha a che fare con la nascita del corpo stellare.
I talismani di Tarät venivano indossati per la fertilità e anche durante i processi di nascita. Sebbene le interpretazione dell’ egittologia classica spesso mostrino questa dea come un’ anima nera vinta dall’ oscurità, molti l’hanno sempre trovata compassionevole, sensuale e ricca di saggezza e di consigli meravigliosi.
Gi ippopotami sono scomparsi dall’ Egitto, dove prosperavano lungo il Nilo tra i fiori di loto, anch’essi svaniti.
Questi animali venivano massacrati per i loro denti, apprezzati per l’avorio che non ingiallisce con il trascorrere del tempo. La pelle degli ippopotami è estremamente spessa, sebbene sia piuttosto sensibile al sole. Secondo una fonte, per la concia della pelle dell’ ippopotamo sono necessari sei anni, ma il cuoio che ne deriva è tanto duro da riuscire a tagliare un diamante. Forse è per questo che in Mesopotamia le pelli di ippopotamo erano usate per fabbricare cinture di castità!
Talvolta gli ippopotami appaiono blu e spesso nell’ arte egizia erano raffigurati usando questo colore, poiché, se sono tenuti fuori dalle loro pozze per troppo tempo, secernono un liquido porpora( simile al nostro sudore) che tende al bluastro e al rossastro.
Gli ippopotami partoriscono nell’ acqua in luoghi in cui si sentono completamente al sicuro. Devono vivere dove il fiume è poco profondo e la corrente è lenta, perché non sono dei grandi nuotatori e un corso d’acqua ripido può portarli alla morte.
Quando viaggiate attraverso il calderone per far visita a Tarät, avete l’opportunità di sperimentare di nuovo la vostra nascita fisica in presenza di una levatrice capace di serbare un posto sicuro e protetto per ciò che può essere stato un evento traumatico nella vostra vita, Una volta che avete risolto il vostro trauma della nascita, potreste avere una varietà di nuove esperienze grazie a questo viaggio. Talvolta potreste sperimentare la nascita di una vita passata o parallela, oppure Tarät potrebbe insegnarvi come nascere nell’estasi e nella gioia, liberi dal dolore che quasi sempre associato al processo della nascita. Ogni volta che visiterete Tarät sarete nutriti con il latte della saggezza. Con la perla preziosa, mentre fate nuovamente il vostro ingresso nella vita.



Alla fine del Viaggio annotate le vostre esperienze nel diario e qui sotto per la condivisione.


Per la borsa di medicina potete aggiungere una rappresentazione/ simbolo di questo animale.

Indicazioni:
Prima di effettuare la meditazione vi consiglio di preparavi un incenso di purificazione e fumigarvi prima dell' esperienza e fumigare l'ambiente. Qualcosa che però non sia troppo forte e vi intossichi mentre meditate ;P
Trovate una posizione comoda che non vi faccia addormentare.


E' necessario ascoltatele consecutivamente L' ALCHIMIA ABBREVIATA E QUESTA MEDITAZIONE



SCARICA:


MEDITAZIONE DELL IPPOPOTAMO LA RINASCITA

Nessun commento:

Posta un commento