venerdì 13 maggio 2016

12 mesi di riflessione con le Rune

5.

Helgalaz e Nauthiz

Quali sconvolgimenti ho affrontato? di cosa ho bisogno?

Con la chiusura dell'anno precedente a quello passato e parte del 2015, a livello personale ho affrontato la separazione da persone che erano altamente nocive, coinvolte con me anche a livello spirituale. Non spiegherò in modo dettagliato, perche ormai è ancora meno importante di quando è successo. Voglio dire però di aver imparato una grande lezione.
Per anni ho sopportato l'umiliazione e le prese in giro, il giudizio e la cattiveria, secondo molti anche l'invidia ma io non credo si tratti di questo. Ho davvero subito del bullismo (me ne sono accorta solo dopo) da parte di persone di cui ho cercato per molto tempo di essere amica. Ho cercato di fare del mio meglio con loro, per cercare di avvicinarmi, per cercare unità. Mi illudevo quando qualche briccola mi veniva lanciata e poi capivo che non avrei mai conquistato il cuore di nessuno. Mi sono sentita insultare, anche letteralmente, per le mie carenze, perche non sono perfetta, è stato ridicolizzato ogni luogo dove mi esprimevo: il canale youtube, i miei progetti, questo blog, i racconti che scrivevo, le foto che postavo, gli oggetti in mio possesso, le cose che creavo, persino la mia vita, la depressione, la mia famiglia, i problemi economici, i miei amici. Tutto! Sono stati raccontati anche a terzi cose mie personali. Non ho la più pallida idea perche io l'abbia subito, fino a trascurare cose che amavo fare, come i video, per molto tempo ero sparita, o questo blog. Non so perche cercavo di spiegare le mie imperfezioni, le mie carenze e mi veniva detto che comunque ero patetica. Non so perche ho sopportato questo da chi volevo come amico, il non ricevere mai un complimento ma sempre un attacco. Ho cercato di difendermi e questo fu preso come arroganza.
Non era bisogno di approvazione o di piacere, era che io tenevo a quei rapporti, ho voluto bene davvero, ci avevo creduto, volevo crederci e provarci.
Da sempre io tento molto con le persone. non cerco amici a mia immagine e somiglianza, non scelgo gli amici che corrispondono solo a determinati tipi di cultura, eppure io sono stata solo considerata in base a questi criteri. Dio, è come essere giudicati per quanti soldi hai, questo della cultura del sapere le lingue è il paragone "pagano".
Sono paziente, do una seconda possibilità, ma non una terza. Ho il brutto difetto di arrivare al limite e una volta superato, non tornare indietro, non comunicare nemmeno piu che sono andata, persa, finito. Non ne vale piu la pena. Non avere rimpianti, non provare piu niente.
Aver chiuso dei rapporti malati, che conducevo da anni è stata la cosa migliore che mi capitasse. Non credevo che persone che alla fine nemmeno frequentavo di persona potessero condizionare la mia esistenza in tal modo. E non perche me la fossi sempre fatta condizionare, il fatto di essere sparita era per non dar modo a questa gente di continuare, ma tanto c'era sempre qualcosa che non andava e io non ero disposta a sparire del tutto dal web, per chi poi? Amore per me stessa ne avevo! Ma la loro negatività, forse solo la forza-pensiero, mi arrivava. E creava cose che non andavano bene.
Da quando non parlo piu con queste persone, mi sento rinata e libera. Non mi importa piu nulla, e so che ogni tanto loro ancora parlano di me,ma non importa, ho avuto un successo inaspettato, sono arrivati i Momis, io ho trovato me stessa, mi arrivano sempre più bei pensieri da tutti quelli che leggono e mi guardano. Regali, lettere... e ogni volta mi dico, hai fatto bene ad andare avanti conta solo questo. Leggere di aver aiutato qualcuno.
Ebbene ho affrontato la perdita e grazie a questa ho imparato che non sopporterò mai più chi non sa vedermi, chi non mi vuole, non cercherò più l'amore in persone che non ne sanno dare. O per le quali sono incompatibile, troppo strana, indecifrabile o qualsiasi cosa io sia sembrata. Non voglio ragioni, avrò anche io le mie colpe, ma di base comunque c'è che non ci si capiva proprio.
Quindi ecco, imparare a dire basta, non importa perche nemmeno chi è la parte in torto, perche se uno vive male qualcosa, lo vive male indipendentemente da come lo vive, perciò è importante saper dire basta.
A livello spirituale invece, uno degli ultimi sconvolgimenti, a parte qualche spirito animale che compare ogni tanto, è come ho gia detto aver iniziato inconsapevolmente a lavorare con una dea assolutamente "nuova per me" appartenete al mio pantheon, ma nuova. Ella mi ha chiamato e paziente ora attende che io sia adatta ad ascoltare. Mi guida, verso ciò che vuole che io apprenda, ma ancora ce molto da fare per poter essere ammessa nella sua dimora.
Lo sconvolgimento in questo anno, in ogni caso, è stato del tutto positivo.
Quello di cui ho bisogno è continuare così, e riuscire a fare di più, meglio, ho bisogno di completare la ricerca di me stessa, ho bisogno di un po di fortuna, di una aiuto e una spinta, perche quelli ci vogliono sempre quando si ha timore.

1 commento:

  1. Ciao cara, non è molto che ti ho scoperta ma come ti ho già detto in un commento sotto ad un tuo video...si vede che hai una grande grinta! Continua così! Sei davvero fantastica e sai così tante cose eppure rimani sempre umile :) sai essere davvero una grande maestra

    RispondiElimina